logotype
image1

ABITUDINE ALLA MASTURBAZIONE(può fare male?, quello che non dicono)

 

 

 

 

“Conoscete quale sia il vostro vero valore, e non vi perderete.”

 

"Conoscete la verità, la verità vi renderà liberi"

 

Ti sei mai domandato se mangiare è una attività sana?; ti sei domandando se bere , dormire o fare sport è qualcosa di salutare e naturale?; o ancora se fare l'amore con la donna - uomo che ami sia sano e naturale?; dopo aver mangiato , giocato a pallone o fatto l'amore senti un vuoto nel tuo cuore o un senso di pienezza? sperimentiamo rimorso dopo aver utilizzato il nostro tempo per istruirci , per riposarci sdraiati al sole o per parlare con una amico?  dopo la masturbazione sperimentiamo un rimorso? (se ci pensi il rimorso che hai sperimentato è indipendente da ciò che hai letto a riguardo e una sensazione intima e innata , perchè non raccontiamo agli altri che di questa abitudine?). Adesso  ti poni la domanda se la masturbazione frequente è sana e naturale? forse perchè un istante dopo senti un vuoto nel tuo cuore o perchè senti che il tuo fisico potrebbe pagare le conseguenze di tale abitudine?.... Nella tua domanda già si intravede la risposta.... ! il resto sono tutte osservazioni e studi che ci fanno comprendere profondamente quale sia la risposta più vicina alla Verità.

 

Se tu adesso sei arrivato in questa pagina, ti stai sicuramente ponendo delle domande. Probabilmente la masturbazione da fase iniziale di conoscenza del corpo è diventato anche per te, una “abitudine” sempre più spesso relegata alla visione di materiale pornografico su internt. (anche se questo articolo non è molto breve fatti un grande regalo leggilo per intero, magari puoi stamparlo e leggerlo comodamente anche più volte per comprenderlo meglio).

 

Sulla masturbazione si è scritto è detto tantissimo, i pareri che possiamo trovare in rete spesso sono opposti e ci confondono ma la natura e le sue leggi sono indipendenti dal giudizio e della osservazioni degli uomini e anche della ,a volte presuntuosa e parziale, analisi  da parte della scienza ufficiale.

Le parole di queste pagine sono il risultato di esperienze reali, frutto della fatica nella ricerca della verità. Inoltre sono frutto del desiderio di condividere con ogni fratello del mondo alcuni insegnamenti appresi, attraverso un cammino personale di prova, nel tantivo di vincere le dipendenze che ci limitano e ci allontano dalla felicità. Avere la possibilità di conoscere la verità, è il primo ed indispensabile atto, necessario per riconoscere la necessità di fermarsi e riflettere sulle nostre abitudini sui nostri pensieri e sulle conseguenza. Prevenire è meglio che curare! Quindi se diventiamo consapevoli dei rischi che possiamo subbire da una abitudine poco sana, prima  che gli effetti siano evidenti sulla nostra vita (salute fisica e mentale), possiamo evitarci il dolore e il successivo pentimento conseguente al vivere contro natura. Nessuno può convinceerci qualcosa solo la nostra voce interiore ci spinge ma avere a disposizione le informazioni giuste ci aiuta nel decidere la via migliore. Per questo qui sono riassunte e rese disponibili, le informazioni che sappiamo essere utili per comprendere una aspetto fondamentale della nostra vita. Naturalmente saranno la vostra esperienza e la vostra ragione  a giudicare con libertà. Cercheremo, con umiltà,  di comprendere il valore e i benefici derivati dal dominio di se e le conseguenze dell'uso errato della sessualità. In questo articolo non approfondiremo le motivazioni che possono avvivinarci all'abitudine e dipendenza dalla masturbazione fino a renderci dipendenti. E' riconosciuto comunque che le dipendenza sonomadre_e_bambino_full spesso conseguenti a carenze affettive anche derivanti dai primi anni di vita, bisogno di riconoscimento, imprinting devianti causati dai mass media ecc. Indipendentemente dall'origine e dai fattori che hanno provocato la dipendenza se comprendiamo le conseguenze sulla nostra vita, che possono derivare da tale abitudine, possiamo ottenere maggiore motivazione per impegnarci verso la liberazione.

Un bellissimo Articolo basato sugli insegnamenti del grande psicolo austriaco che parla della sofferenza , delle dipendenze e del significato della vita.

E' necessario conoscere ed essere consapevoli della relazione che si instaura  tra la masturbazione e la visione di materiale pornografico. Se la masturbazione "può  essere utile" per la conoscenza di se e della sessualità;( in realtà se l'uomo riuscisse a crescere in piena armonia con se stesso con la natura e nelle relazioni, la sessualità sarebbe un atto naturale espressione d'amore e  desiderio che conduce alla generazione di nuova vita), diventa una "pratica" negativa quando si cronicizza, assumendo quindi le daratteristiche di una vera e propria dipendenza. Molto spesso è una dipendenza anche se non ne siamo pienamente consapevoli o pensiamo sia solo un innocuo "passatempo"..Nella maggioranza dei casi , per fortuna , dopo l'adolescenza la masturbazione diventa una abitudine sempre meno frequente. L'utilizzo di materiale pornografico crea invece un attaccamento a questa pratica. é proprio l'uso del materiale pornografico a creare il meccanismo mentale di "attrazione" sino a diventarne dipendenti. Quindi, se un adolescente pratica la masturbazione NON BISOGNA COLPEVOLIZZARLO, avrebbe l'effetto opposto, ma educarlo alla verità, aiutarlo ad ascoltare la voce interiore, in tal modo senza nessuna repressione, sceglierà da se ciò che è bene e ciò che è giusto. Con rispetto bisognerà aiutarlo nella crescita e maturazione attraverso la conoscenza di se e dell'altro, anche se necessario cercando aiuti esterni con lo scopo di risolvere conflitti irrisolti (in alcuni casi può essere utile l'ausilio di uno psicoterapeuta esperto). Comprendere che è la pornografia  a  creare la dipendenza e con questa i danni da eccesso di masturbazione è un passaggio importante. Senza la pornografia, la masturbazione generalmente perderebbe di interesse. Dobbiamo pertanto concentrare i nostri sforzi per liberarci dal "desiderio" di assorbire immagini di sesso virtuale, immagini che ci anestetizzano e che ci rendono schiavi. In queste pagine ,ed in particolare in SMETTERE SI PUO', troverai dei consigli per intraprendere un cammino di guarigione. Qualsiasi mezzo o tecnica efficace è comunque idonea. Va bene l'aiuto psicologico, aiuto fornito dai familiare, lo sport, la preghiera ecc., qualsiasi sistema efficace è idoneo e positivo. Dobbiamo principalmente essere consapevoli che qualsiasi cambiamento e risoluzione parte da una nostra DECISIONE dalla nostra libera volontà, da questa base si intraprende un cammino che può essere anche lungo. Dentro di noi vi è il POTERE, il potere di scegliere, di dire SI O NO sta nella nostra possibilità!, LINK AD UN INTERESSANTE ARTICOLO DI ALEXANDER LOWEN RELATIVO AI CONFLITTI DOVE PARLA ANCHE DI MASTURBAZIONE

"Se non sentirai le verità nessuno te la potrà rivelare"

La verità non esiste! tutti ci "confortano" nel dire ciò, così possiamo adagiarci sul fallimento delle nostre azioni, così possiamo continuare a chiedere consiglio ad altri per poi dire che non è vero ciò che ci viene detto non facendoci carico delle responsabilità del  proprio agire e delle conseguenze.

In ciascuno di noi è insita la potenzialità di conoscere la verità, tendere al bene e alla felicità, in ciascuno esiste la tensione verso il miglioramento e la bellezza. Mettere a frutto questa spinta non è un processo automatico, non è innato, abbiamo bisogno delle condizioni giuste, familiari, culturali che ci permettano questo, ma soprattutto dobbiamo avere la volontà di farlo". A volte la vita può apparire ingiusta e cerchiamo rifuggio in ciò che ci può danneggiare, la vita che stiamo vivendo è l'unica vita possibile, viverla al meglio è l'unica via per il benessere, tentare di liberarci dai condizionamenti trovando la luce che ispira le nostre giornate è il cammino.

Adesso scopriamo meglio le conseguenze di una eccessiva masturbazione.
Non vogliamo stilare un trattato di medicina ne di psicologia, ma esplicitare riflessioni e considerazioni  scaturite da vere esperienze di vita ma anche da ricerche fondate su valide considerazioni e referenze scientifiche, oltre che da umile ma acuta osservazione della natura e delle sue leggi immutabili e universali. Principi che una qualsiasi mente aperta e vigile saprà valutare e percepire come ragionevoli e degni di grande attenzione e considerazione, per il bene proprio e del nostro prossimo.

In seguito sono inseriti riferimenti a ricerche scientifiche che se pur non divulgate confermano  gli effetti negativi della masturbazione frequnte, intanto anticipiamo tramite i seguenti link alcune publicazione inserite su pubmed una delle più imoportante banche date della scienza medica ufficiale : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18284056 - http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12297453 - inoltre un articolo pubblicato sull'espresso che parla di masturbazione ed eiaculazione precoce intitolato : Masturbarsi fa male all'amore?

UN ARTICOLO SCIENTIFICO DIMOSTRA CHE NELLA MAGGIOR PARTE DEI PAZIENTI CHE PRESENTANO DIFFICOLTA' DI EREZIONE NON PER CAUSE PSICOLOGICHE VI E' UNA PREGRESSA ABITUDINE ALLA MASTURBAZIONE

IL SEGUENTE STUDIO DIMOSTRA CHE LA MASTURBAZIONE (DIVERSAMENTE DALLA NORMALE ATTIVITà SESSUALE) AUMENTA IL RISCHIO DI CANCRO ALLA PROSTATA, QUESTO STUDIO ABBOLISCE TUTTE LE AFFERMAZIONE DI TANTI MEDICI CHE PER IGNORANZA AFFERMANO CHE MASTURBARSI FA BENE ALLA PROSTATA!

Sexual activity and prostate cancer risk in men diagnosed at a younger age.

[PubMed - indexed for MEDLINE]

 

Ha suscitato dibattito una ricerca del San Camillo di Roma secondo la quale l'autoerotismo maschile in bagno è una causa dell'eiaculazione precoce. Una teoria basata sul fatto che la paura di essere interrotti creerebbe un'ansia che poi riemergerebbe nei rapporti

(05 maggio 2011) Quasi un uomo su tre soffre di eiaculazione precoce. Che può comparire fin dall'esordio dell'attività sessuale oppure insorgere dopo un periodo di rapporti soddisfacenti. Ha destato interesse uno studio dell'Ospedale San Camillo di Roma condotto da Giuseppe La Pera: suggerisce che masturbarsi in bagno piuttosto che a letto sia un comportamento adolescenziale che, se protratto nel tempo, può generare questa disfunzione. Una schiacciante percentuale di uomini con eiaculazione precoce pari al 90 per cento, ha infatti riferito proprio questa abitudine.

Se l'ansia di essere sollecitati o interrotti durante l'attività autoerotica nel bagno di casa è ben comprensibile, resta pur vero che è l'unica stanza in cui ci si può chiudere a chiave. Questo rende molto plausibile la scelta che sembra essere parecchio diffusa anche tra i non eiaculatori precoci. Le statistiche ci dicono che quasi tutti i giovani uomini praticano l'autoerotismo almeno a partire dalla prima adolescenza e questo aspetto, insieme all'immaginario erotico, resterà sempre una delle aree più intime per ogni individuo: un orgasmo rapido può diminuire il proprio piacere ma non è affatto detto che sia così.

La frustrazione comparirà in seguito per due motivi: per il confronto perdente con gli altri maschi più capaci di prestazioni inestinguibili e quindi più potenti, e per l'inadeguatezza nel constatare l'insoddisfazione del partner. E' quindi nella relazione con l'altro che il sintomo prende forma e si colora di sentimenti d'inferiorità e di angoscia. Una buona educazione sessuale, obiettivo ancora lontano per l'Italia, potrebbe aiutare molto.

"Prendi la direzione opposta all'abitudine e quasi sempre farai bene". Jean Jacques Rousseau


Abbiamo tutti un bisogno innato di verità,  la verità risiede già in una conoscenza intima ed innata del bene, che ha bisogno di supporti esterni di basi concrete per confermare i nostri pensieri. La nostra coscienza e ragione ci inviano segnali quando agiamo in maniera distorta e contro natura .

Nessuno è chiaramente  contrario nel sostenere che la condivisione e l'attività sessuale fa bene! Se per attività si intende quella frutto della relazione con la propria compagna o compagno, nell’atto fisico completo e naturale, allora non possiamo che essere d’accordo.  Pensiamo per un istante come sarebbe una naturale attività sessuale di coppia;  Tutti i giorni?quando uno dei due è stanco o stressato? Quando lei è incinta? quando siamo infreddoliti dal clina? . ecc a conti fatti una felice e sana naturale sessualità non avrebbe di sicuro i numeri di una attività paragonabile al vizio della masturbazione. Inoltre, ma non meno importante, in quel caso l'energia sessuale sarebbe alimentata dalla gioia della relazione intima dei due corpi che si amano.

"La conoscenza del prossimo ha questo di speciale: passa necessariamente attraverso la conoscenza di se stesso” (solo grazie all'aver vissuto in prima persona un cammino di dipendenza e liberazione conosciamo la concreta realtà di coloro che si trovano intrappolati da questa dipendenza)

LA MASTURBAZIONE  DA UNA INIZIALE  ESPLORAZIONE E CONOSCENZA DEL PROPRIO CORPO , CONSEGUENTEMENTE AL PERPETUASSI DELLA MASTURBAZIONE, RENDE LA SESSUALITA COME UN GIOCATOLO, COME UN MEZZO DI PIACERE (EVASIONE) DISGIUNTA DAL VALORE DEL NOSTRO CORPO E DELLA NATURALE FUNZIONE SESSUALE. lA SESSUALITà PUò DIVENTARE  SOLO UN MEZZO(QUASI MECCANICO) DI PIACERE. SE NON CAMBIA LA NOSTRA VISIONE E IL NOSTRO APPROCCIO ALLA SESSUALITA' SI INSTAURA LA DIPENDENZA’.QUANDO SI DIVENTA DIPENDENTI NON SI RIESCE A FARE A MENO DI PROVARE E SENTIRE CONTINUAMENTE QUEL PIACERE. COL TEMPO PER RENDERE PIU’ PIACEVOLE ED ECCITANTE “QUESTO GIOCO” SI INIZIA A CERCARE DELLE IMMAGINI, COSI FACENDO SI RISCHIA DI DIVENTARE IN POCO TEMPO “PORNO DIPENDENTI”. DOPO I PRIMI APPROCCI CON TALE REALTA’ ILLUSORIA LA NOSTRA MENTE RICHIEDE SEMPRE UNA DOSA MAGGIORE DI STIMOLI. CON LA PRATICA CONTINUA SI INSTAURA UNA VISIONE DISTORTA DEL CORPO. IL CORPO DIVENTA “MERCE” POICHE’ VEDIAMO L'ALTRO COME OGGETTO. CONTINUANDO NELLA PRATICA  DELLA MASTURBAZIONE TRAMITE USO DI MATERIALE PORNOGRAFICO SI DIVENTA SEMPRE PIU’COMPULSIVI, LE IMMAGINI PORNO INQUINANO LA MENTE. TALE “INQUINAMENTO” CI FA PENSARE ALL'ALTRO L'ALTRO NON PIù CON QUEL MISTERO DI BELEZZA INTEGRALE , MA COME LA DOSE DI PIACERE CHE MI DEVO PROCURARE. IL BISOGNO COMPULSIVO DI SESSUALITA’ DISORDINATA. DA UN INIZIO COME "PASSATEMPO" INNOCUO, DOPO POCO  TRASPORMA ANCHE IL NOSTRO PENSIERO POICHE' TENDIAMO A  VEDERE L’ALTRO SOLO COME UNA DOSE DI PIACERE ALLONTANDO LA POSSIBILITA’ DI AMARE. DIVENTIAMO SEMPRE PIU’ INCAPACI A VIVERE E PENSARE L'AMORE CON LA PUREZZA E CON IL DESIDERO DI BENE PER L’AMATO. SI PERDE IL VALORE E L’AMORE DISINTERESSATO E PURO PER QUELL’ESSERE CHE TANTO DESIDERIAMO, PERCHE' BELLO IN OGNI SUO ASPETTO VISIBILE E NON VISIBILE. 29526_100466210001218_100001135172389_1938_5906527_n

"Vi dico queste cose perchè la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena" (Gv. 15,11)

"La virtù non appartiene che ad un essere debole per sua natura e forte per sua volontà; in ciò consiste il merito dell'uomo giusto." J.J. Rousseau"


OGNI FORMA DI DIPENDENZA NASCONDE UN BISOGNO, LA DIPENDENZA SI INSTAURA CONSEGUENTEMENTE ALLA RICERCA DI QUALCHE COSA CHE CI DA PIACERE PER FUGGIRE A DEI DISAGGI, SI DIVENTA DIPENDENTI ANCHE PER CERCARE DI ALLONTARE IL DOLORE CON  DELLE FORME ARTIFICICIALI DI PIACERE. IL PARADOSSO CONSEGUENTE E' CHE LA STESSO MODO USATO PER FUGGIRE DAL DOLORE NELL’ISTANTE SUCCESSIVO DIVENTA LA CAUSA CHE MOLTIPLICA LE SOFFERENZE DEL PROPIO CUORE E NEL CUORE DI CHI CI AMA. LE DIPENDENZE SOPRATTUTTO QUELLE SESSUALI  INOLTRE  INQUINANO MENTE E CORPO POICHE’ CERCHIAMO L'ALTRO PER RICEVERE LA NOSTRA DOSE DI PIACERE ALLONTANANDOCI DA QUELLO CHE  VERAMENTE GIOVA AL NOSTRO CUORE, DALLA CERCARE E DAL VIVERE SENTIMENTI AUTENTICI.

La ragione, il tuo corpo e la tua coscienza ti inviano dei messaggi per farti riflettere, dei dubbi emergono per un un senso di vuoto e delusione...Ti chiedi, se tale pratica costante e ripetuta possa essere naturale e sana,  e soprattutto se potrebbe influire negativamente sul tuo presente e sul tuo futuro.

Una prima risposta ci giunge semplicemente pensando alla maniera naturale di vivere la sessualità, tutti gli adolescenti iniziano a perlustrare la propria sessualità con  scoperta del corpo e il desiderio verso l’altro sesso. Questo cammino di conoscenza e sperimentazione dovrebbe condurre all'incontro all'amore e alla procreazione. Se la pratica costante e solitaria della masturbazione, diventa la maniera principale di vivere la sessualità anche dopo la fase di conoscenza del nostro corpo, qualcosa in noi si è fermato non sta seguendo la naturale evoluzione. Ma non è fisiologico ne sano neanche se tale abitudine si sviluppa o se continua in contemporanea allo svolgersi di una relazione affettiva. Cosa ci può accadere se non evitiamo di diventare dipendenti,o se non ne cerchiamo di guarire da questa dipendenza? Molti credono erroneamente di non essere dipendenti o di poter smettere quando si vuole, ma quando un pensiero si è radicato nelle nostre giornata evitarlo non è cosi semplice. Essere liberi da una qualsiasi dipendenza e ancora più da questa non è per niente semplice!. La masturbazione può diventare una dipendenze da vincere per il tuo bene, una dipendenza fortemente disordinata è distruttiva che CONDIZIONE NEGATIVAMENTE OGNI ASPETTO DELLA TUA VITA, da cui guarire.

Fra tutte le dipendenze quelle collegate alla sessualità sono in assoluto quelle più pericolose per i seguenti motivi:

  • perché pensando alla sessualità come a qualcosa di naturale si pensa che usarla o abusarne sia innocuo, proprio per questa convinzione si allontana o ritarda la possibilità di avere consapevozza delle coseguenze;
  • perché la sessualità è una funzione che abbraccia ogni aspetto e ogni parte della vita di ogni uomo. il nostro rapporto con la sessualità si riflette sul corpo e sulla salute fisica (in maniera più indelebile di ogni altra dipendenza poiché non danneggia un solo organo ma l’organismo in toto, e prorpio la capacità sessuale in modo marcato), la sessualità condiziona i pensieri e la salute mentale condiziona la nostra volontà, la sessualità influisce in maniera profondissima sulle nostre emozioni e infine, ma non meno importante, la sessualità e intimante connessa anche alla nostra crescita spirituale;
  • perché la sessualità e uno degli aspetti principali delle nostre relazioni in quanto coinvolge l’amore di coppia, l’amore coniugale e la procreazione, una visione distorta un approccio innaturale o deficiente in questo ambito influenza in maniera negativa il rapporto di coppia sino al rendere estramente difficile la formazione e la sana e realizzazione di un coppia come di una famiglia;
  • perché le dipendenze sessuali direttamente (pedofilia, turismo sessuale, prostituzione e tratta di bambine dai loro paesi con l’inganno per poi essere vendute come merce nelle strade delle nostre città, stupri ecc) o indirettamente (mondo della pornografia) procurano del male anche all’oggetto del desiderio, la nostra mente non può neanche immaginare quanta sofferenza crea nel mondo ogni perversione deviazione e dipendenza sessuale;
  • perchè per chi è dipendente da sostanze (alcool droghe farmaci ecc) è impossibile nascondere il disaggio poiché esternamente visibile, invece per chi è schiavo di una qualsiasi dipendenza sessuale generalmente è possibile il nascondimento nella propria intimità di ogni abitudine anche le più perverse, questo chiaramente non facilità la consapevolizzazione al di fuore del male e la spinta conseguente alla ricerca di una soluzione definitiva dalla propria dipendenza;
  • perchè confessare una dipendenza sessuale come anche l'abitudine alla masturbazione e all'uso di materiale pornografico procura un senso di vergogna, per tale vergogna generalmente si preferisce evitare di parlarne anche con le persone più vicine .Pensiamo possa essere indegno parlarne ad altri porre le nostre domande la nostra sofferenza, questo ci isola ulteriormente, evitando il confronto e la "vergogna" evitiamo un momento di crisi che ci aiuterebbe a superarci.


Le dipendenze sessuali pertanto influendo non solo nel corpo(come alcool droga ecc) ma in maniera subdola e meno visibile in ogni aspetto dell’uomo danneggiano in maniera profonda con effetti spesso disastrosi la vita di chi ne è afflitto. A dimostrazione di questo anche i molteplici suicidi e morte prematura di coloro che lavorano nel mondo della pornografia

Con le parole di Manuel Lazaeta Acharan, naturopata Cileno attento e acuto osservatore del corpo e del cuore degli uomini, che grazie alla sua profonda conoscenza delle regole della salute ha aiutato a guarire molti uomini e grazie ai suoi insegnamenti i suoi discepoli sparsi nel mondo, ancora oggi aiutano  tanta gente a ristabilirsi con l'uso degli agenti naturali, iniziamo ad aprire gli occhi e arisvegliare la mente per comprendere meglio "l'igiene della Sessualità", approfondento gli aspetti che riguardano l'influenza sul nostro corpo e la nostra salute.

Dai suoi scritti:

"Le cattive abitudini della gioventù e con maggior ragione quelle dell'infanzia, hanno come principale causa anomalie del sistema nervoso. L'uomo lussurioso è malato  e, lasciando le redini sciolte al vizio. si getta più profondamente nella propria anormalità(poiché fa uso della funzione sessuale in contrasto con le leggi della natura), dalla quale può uscire solo mediante uno sforzo mentale che gli faccia concentrare  le proprie energie nel proposito di ritornare sul cammino della legge naturale.
Gli animali che vivono in libertà, ci danno l'esempio della castità poiché usano le loro facoltà genetiche solo poche volte all'anno!.
Quindi la legge che governa gli animali impone pure all'uomo le sue norme (non facciamoci ingannare dal consumismo che stimolandoci in ogni modo promuove la sessualità come bene da consumare costanmente e a nostro piacimento per essere felici .. il sesso non è un bene da consumare...)  ;da qui risulta che la trasgressione di questo precetto di castità è causa costante di squilibrio nelle funzioni organiche e mancanza di salute."
bimbo

Lazaeta inoltre aggiunge che l'uomo fisicamente completa la piena maturità sessuale solo a 21 anni pertanto il periodo propizio per la  riproduzione è successivo ai 21 anni, ma conseguentemente ad alimentazione eccessivamente squilibrata, in quanto molto spesso ricca di carne, di residui ormonali ecc e a causa di eccessivi stimoli (propaganda del sesso come modello e mercificazione del corpo come oggetto), la  specie umana risulta degenerata con conseguente anticipazione dello sviluppo (sempre più spesso assistiamo a notizie che giungono dalla comunità scientifica dove ci informano che l'età di inizio ciclo mestruale per le donne si sta anticipando costantemente...!). L'anticipazione dell'attività sessuale e direttamente collegata con la durata della vita. E' intuitivo comprendere le "regole" della natura, l'uomo, come le altre specie, è  "progettato" fisicamente per crescere, riprodursi ed infine allevare  la propria prole fino alla maturità fisica e sessuale dei figli. La durata della vita dipende in gran parte, (naturalmente ci sono moltissimi altri fattori che influenza la salute e la durata della vita ma questi verranno illustrati meglio nella sezione relativa ai principi di sempre), dal saper conservare la castità durante la giovinezza, poiché queste sono le riserve vitali che ci permettono di affrontare con esito positivo le crisi dell'età matura e la decadenza della vecchiaia.
Essendo il nostro sistema nervoso l'agente che trasmette l'energia vitale, qualsiasi alterazione delle sue funzioni colpisce la normalità generale del corpo ed è pertanto causa di malattie.

Per comprendere meglio gli effetti negativi procurati dalla masturbazione frequente e da eccessiva emissione di liquido seminale e opportuno approfondire alcuni fattori che riguardano la salute e la vitalità, fattori che tutti sperimentiamo  attraverso l'osservazione delle reazioni del nostro corpo alle nostre attività ed abitudini di vita:

energia vitale: è  l'energia di vita che abbiamo in dotazione dalla nascita. Questa energia è  rinnovabile solo in parte,è l'energia che ci assiste sin dal concepimento. Tutto dipendente dalla nostra vitalità, la crescita come lo  svolgimento delle attività quotidiane e di socializzazioni,  in modo particolare l'energia vitale si esprime ed è necessaria per la procreazione. Il corpo fa ricorso a tale fonte anche per affrontare malattie ecc. ,spesso sentiamo dire "quell'uomo ha una tempra forte , la sua carica energetica è integrare e sconfingerà di sicuro quella malattia". L'energia vitale tende a diminuire col passare degli anni, ci rendiamo conto di questo prensando ai bambini generalmente instancabili e poi a delle persone anziane che devono riposare costantemente per affrontare anche attività semplicissime. A parità di età le energie disponibili sono molte diverse da individuo a individuo questo è strettamente collegato ad una predisposizione di base ma soprattutto all'uso che si è fatto delle forze vitali nel corso di tutta l'esistenza infatti molte sono le attività che abbassano notevolmente la nostra energia,non dobbiamo confondere però l'energia vitale con l'energia utilizzata per il lavoro fisico poichè in questo caso se non si eccede si utilizza solo l'energia muscolare- Quanto espresso può sembrare un concetta strano o astratto, ma se ci pensate attentamente sarà intuitivo riconoscere che in ognuno di noi vi è una parte energetica che si ripristina col cibo col riposo ecc e una parte più profonda e importante che come una batteria costituisce una riserva originale di vitalità indipendente;

enegia nervosa :è la modalita utilizzata dal nostro corpo per trasportare all'interno di ogni cellula e di ogni organo l'energia vitale, possiamo immaginare l'energia nervosa come quella capacità naturale di attivare tutte le funzioni necessarie per rispondere a delle situazioni eccitanti o di pericolo. quando ci troviamo in situazioni eccitanti o di stress ci sentiamo energici e forti proprio perchè  il corpo ha attivato tutti i meccanismi fisici ,tramite il sistema nervoso, necessari ad affrontare quella situazione, spostando la maggior parte delle risorse  nelle zone dove sono maggiormenti necessarie ad esempio cervello muscoli cuore ecc

forza mentale: collegata a l'energia nervosa e vitale che prescinde e supera queste in quando è quella capacità di dominio di se "la forza di volontà" che è si realizza nella decisione al fare o all'essere ma soprattutto che è la capacità di comprendere ciò che è vero e di effettuare delle scelte incluso lo sforzo per cambiare, se necessario, se stesso  le nostre abitudini in ogni livello (pensieri, azioni).

Quando l'uomo innamorato trasmette la sua energia i suoi sentimenti e la vita stessa con il suo seme trasmette una parte importante di energia ma acquista dal sentimento stesso e dalla condivisione con la compagna amata nuove energie.

L'atto di emissione del seme solitario, protratto costantemente, ripetuto nel tempo e negli anni , è uno spreco di energie vitali innaturale, per questo lede in maniera notevole all'equilibrio e alle forze vitali del corpo e inoltre cosa più importante indebolisce la nostra volontà. Risultati di uno studio relativamente gli elementi vitali contenuti nel liquido seminale http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12278157
Dopo l'eiaculazione ci si sente rilassati ma si presenta anche una sensazione di debolezza e un bisogno di riposo per recuperare, segnale chiaro che il corpo ha utilizzato una parte importante di energie. La differenza sostanziale tra le energie utilizzate per le attività normali e necessarie alla vita come alimentarsi e digerire, muoversi e lavorare, e l'energie utilizzate per la sessualità risiede proprio nel fatto che il corpo tramite il riposo riprende totalmente l'energie usate per le attività necessarie alla vita stessa, mentre per l'attività sessuale essendoci emissione del seme l'energia utilizzata non è del tutto recuperata col riposo.(naturalmente anche l'attività sessuale è una funzione biologica naturale del corpo ma  naturale lo può essere solo nel rapporto completo all'interno della coppia con lo scopo della trasmissione di piacere e per la riproduzione, che segue dei cicli fisiologici discontinui come per gli animali).

Vediamo gli effetti concreti che l'abitudine alla masturbazione produce in qualsiasi soggetto, i sintomi possono non essere tutti presenti ma in linea generale quelli illustrati sono i principali che possono variare in base alla costituzione personale e al carattere oltre che allo stile di vita. Tali sintomi sono più evidenti  in caso di acquisizione precoce(adolescenza) a tale abitudine:  

Inizialmente il ragazzino/ragazzina che  si masturba frequentemente tende ad essere introverso a vivere spesso in solitudine, è spesso nervoso-ansioso e non di rado tendenzialmente depresso, sono frequenti tremori alle mani, si presenta pallido e ha gli occhi stanchi,molto spesso ha un eccesso di brufoli(questo aspetto però spesso è più dipendente dall'amentazione povera in cibi naturali frutta e verdure crude e troppo ricca di formaggi carne cioccolato e  zuccheri raffinati), tende a digerire male tutti questi sintomi sono dovuti a carenza di energia. Spesso l'eccessiva masturbazione rende distratto ,come da esaurimento nervoso, si ha difficoltà nella concentrazione e nello studio, sono comuni le difficoltà di relazione e non si ha la capacità di prendere decisioni definitive  - (l'eiaculazione continua stimola eccessivamente il sistema nervoso toglie energia agli organi digestivi, utilizza minerali e aminoacidi,fosfolipidi e ormoni, elementi  preziosi presenti nel sangue necessari anche alla crescita e ai processi nervosi.

·Successivamente col protrarsi dell'abitudine si indeboliscono e in genere si infiammano gli organi genitali sono frequenti prostatiti vescicoliti (più avanti verranno meglio illustrati tali invalidanti conseguenze), tremori alle mani e sudorazioni soprattutto nel pomeriggio, carenza di energia e distrazione come da esaurimento nervoso incluso difficoltà nella concentrazione e alla studio, i sintomi precedentemente illustrati persistono  e tendono ad aumentare di intensità. IL LIQUIDO SEMINALE DIVENTA MENO COSISTENTE DIMINUISCE LA QUANTITà DI LIQUIDO EMESSO E SPESSO TENDE AD ESSERE TRASPARENTE A VOLTE PER ALCUNI PERIODI POù RISULTARE DEL TUTTO ASSENTE, DIMUISCE LA POTENZA DEL GETTO NELLA EIACULAZIONE. Nel corso degli anni (in genere a partire dai 25 anni) tutti i sistemi fisiologici tendono a indebolirsi e a lavorare con minore capacità, proprio perché le energia del corpo non sono infinite e molte se ne utilizzano nella tensione procurata dallo stimolo sessuale e nella eiaculazione. A peggiorare la situazione si aggiunge  l'abitudine di perdere ore di  sonno, inoltre se si è tendenzialmente nervosi o apatici la ricarica non avviene in maniera sufficiente pertanto anche gli organi addetti all'equilibrio interno e alla pulizia del sangue lavorano con maggiore difficoltà,  principalmente i reni. Per molti può apparire fantasioso ma già i cinesi avevano intuito che nei reni risiede l'energia vitale, in questo esiste un fondo di verità, proprio il calo della capacità di filtrazione dei reni è direttamente collegato alla salute e all'invecchiamento. I reni si indeboliscono conseguentemente ad  eccessi sessuali come anche a causa alimentazione inapropriata, uso eccessivo di farmaci e integratori, mancanza di sonno, mancanza di aria pura e contatto con la natura, pensieri negativi e paure. l'eiaculazione eccessiva indebolisce fortemente e in modo progressivo la salute dei reni,  questo deficit insieme all'infiammazione degli organi genitali e all'esaurimento delle energie nervose rende possibile, che già in giovane età in alcuni casi anchea 20 - 25 anni, si instaurino situazioni di eiaculazione precoce ed impotenza.. Sintomi fisici non sono malattie ma reazione di allarme dell'organismo al nostro errato stile di vita, anche per proteggersi da un ulteriore danno ed esaurimento e spingerci ad un cambiamento, tra questi sintomi emblematico è quello del calo di potenza sessuale! STOP!... all'uso irregolare...! AVVISO IMPORTANTE!  In questi casi l'impotenza può anche essere notevole pur non essendoci chiari segni di danni a livello circolatorio, proprio perché dipende da un esaurimento globale, chiaramente non del tutto visibile dalle analisi cliniche le quali leggono solo i dati macroscopici ma non possono registrare il livello di salute ed energia fisica.

· Ulteriore conseguenze sono dovute ad un calo del livello di ormoni sessuali, è risaputo che  l'attività sessuale, e quando si ha emissione di seme deve sempre essere considerata attività sessuale anche se all'interno di un atto solitario, fa aumentare i livelli di testosterone nel sangue, è comprensibile e verificato che qualsiasi stimolazione costante e protratta inizialmente produce un aumento dei livelli ormanali in quanto il corpo si adatta alla esigenze, conseguentemente  alla stimolazione sessuale il sistema riceve il messaggio di produrre ed attivare tutti i meccanismi necessari ad un migliore funzionamento dell'apparato e ad una maggiore capacità (potenza) che sarà necessaria per garantire la massima fertilità possibile del seme e la massima possibilità di procreazione. Lo stesso succede con gli ormani dello stress, cortisolo ecc in caso di stress occasionale aumentano in caso di stress perpetuo si esauriscono le surrenali e gli ormoni prodotti da questi. Nel caso dell'abitudine alla masturbazione tale attività e stimolazione non segue ne i ritmi ne gli scopi fisiologici/biologici naturali, essendo innaturale  come per le altre abitudini innaturali lede l'organismo. L'eccessiva eiaculazione e il mancato rispetto della ciclicità riproduttiva rende gli uomini meno fertili, poichè si abassa il numero di spermatozoi efficaci, la prostata perde la capacità di produrre molte delle sostanze nutritive indispensabili per il mantenimento vitale degli spermatozoi fino alla fecondazione!

Tali indebolimento generale comporta anche un deficit a livello immunitario, pertanto si è maggiormente soggetti a malattie e infezioni sia a livello genitale che in altre parti, non dimentichiamoci che pornostar omosessuali e prostitute sono maggiormente soggetti a aids e altre malattie immunitarie incluso i tumori, molti scienziati anche illustri ritengono che l'aids dipenda principalmente da un indebolimento eccessivo del corpo e del sistema immunitario a causa di carenze alimentari spesso presenti nei paesi poveri Africa ecc ma anche in conseguenza ad altre abitudini ammalanti, vita sregolata uso di alcool, droghe, sesso eccessivo....

Non vogliamo impaurire nessuno ma è intuibile, oltre che sperimenUomo in preghieratato da diverse ricerche scientifiche e inoltre da innumerovoli esperienze di vita, anche inserite nella pagina del sito dedicata a tale scopo, che l'eccessiva masturbazione e perdita di seme porta ad invecchiamento precoce, deficit sessuale, impotenza, diminuzione della fertilità , mancata resistenza alle malattie, indebolimento del carattere e tendenza all'isolamento. Tale pratica alla lunga indebolisce tutto il sistema incluso il cuore, naturalmente minore è la frequenza con cui ci si masturba minore saranno le conseguenze, prima si smette e si inizia a vivere la sessualità in maniera naturale  e maggiore è la possibilità di avere poche o nessuna conseguenza fisica oltre che nelle relazioni affettive.

Quando già illustrato è intuitivo e comprensibile poiché una mente aperte e intelligente non può pensare che, se è vero che l'eiaculazione come singolo atto ha effetti benefici quali un rilassamento, nel caso di un uso costante e disordinato non si può certamente pensare che l'effetto possa essere ugualmente positivo. Purtroppo invece molti medici tendono ad affermare che, conseguente ai loro studi tecnicisti e limitati ai singoli processi biologici che non considerano l'evoluzione e la fisiologia globale dell'uomo, l'abitudine costante della masturbazione  possa essere un benefico o che sia addirittura consigliabile!
Continuiamo con considerazioni frutto di osservazioni ma anche basate su concrete basi scientifiche.
Tutta la saggezza ricca di verità di un tempo oggi è minacciata da uno scientismo privo di umiltà e di osservazione della natura, a dimostrazione di questo è la società stessa, malattie incurabili sempre in aumento , disturbi mentali, depressioni anche tra i bambini, scontentezza a e paura generale, che si tenta di soffocare aggrapandosi a soluzione date dalla scienza, ormai si crea una molecola un farmaco per tutto. Un farmaco per uccidere senza "visibili conseguenze" (aborto) , farmaci per essere felici senza darci la possibilità di comprendere e risolvere il motivo reale del nostro disagio, farmaci per ogni malattia che non risolta e compresa a nel profondo senza elimanre la casua originaria non si può guarire cosi le malattie diventano croniche e arrichendo le multinazionali del farmaco!!. La natura stessa pur tentando in tutti i modi ad adattarsi alle manomissione compiute dagli uomini si sta squilibrando, ne sono di esempio, desertificazione, le molte malattie delle piante e l'estinzione di molte specie animali e vegetali. Progresso o regresso? libertà o schiavitù ? Da una iniziale sensazione di protezione fornita dalle scienze moderne ad uno stato d'animo di incertezza e smarimento, poichè le tante notizie quasi sempre discordanti ci fanno perdere l'orientamento e il lume della verità in tal modo siamo facile preda di false scomode verità. Sono soprattutto i mezzi di telecumunicazione , televisione al primo posto che ci illudono in realtà vuote di tutto, alimentati da "grandi" aziende che per amore del profitto ci vogliono "imbrogliati e incatenati" ma anche malati tristi e insicuri... Una persona che si rafforza con la vita stessa, con l'esperienza vissuta in libertò e con il vivere in aromoniale sane abitudini di vita e di pensiero,  ha minore probabilità di scivolare in una qualsiasi dipendenza. Una persona libera senza dipendenze è una persona che non consuma "beni" inutili(pornografia, droga, alcool,fumo ecc). La verità è scomoda per chi ha il potere, per chi vive e prosfera grazie alle sofferenze e dipendenze dell'umanità!. Se siamo soli magari tristi,  anche se con molte chatt aperte sul pc o magari collegati a siti di scommesse online o a siti porno ecc. ,  siamo più influenzabili e più "spruttabili", iniziamo a consumare consumandoci! Una volta "consumati" continuiamo a consumare per un ,spesso vano, tentativo di riacquistare le energie la salute , il tempo e le possibilità ormai sprecate e perdute.....

Se cerchiamo su internet molti medici sessuologi ecc alla domanda masturbarsi fa male può far male rispondono comunemente, no! (non tutti per fortuna) rispondono affermando in modo estramamente superficiale che è normale e non ci sono conseguenze! Beh!, certo, se la masturbazione come si è detto all'inizio è solo un primo temporaneo approccio, senza usufruire di materiale pornografico che è "l'aggancio per rendere cronica l'abitudine, verso la piena conoscenza della propria corporeità nessuno  con un pò di buon senso direbbe che è dannosissimo. Sappiamo però che generalmente  chi si pone la domanda non pratica la masturbazione come approccio iniziale ad una sana vita sessuale ma probabilmente già è, o sta diventando una dipendenza, in questo caso la questione cambia radicalmente!

La pratica della masturbazione crescendo non dovrebbe attirare il nostro interesse e l’energia sessuale si dirige verso l’incontro con l’altro sesso, in alcuni casi invece la praticare della masturbazione diventa la modalità per scaricare delle tensioni o molto spesso per  PER EVITARE DI AFFRONTARE le “barriere” che dentro e fuori di noi sentiamo essere dei limiti nel fluire della nostra esistenza. La pratica della masturbazione si Trasforma cosi in mezzo per evitare l’impegno per la crescita e il superamento delle nostre debolezze, rendendoci sempre meno abili nel cammino della nostra esistenza, questo è maggiormente evidente in una persona momentaneamente fragile che trova difficoltà nella crescità cosi anche più vulnerabile alle dipendenze. Giovanni Paolo secondo enciclica 1° maggio 1991 scriveva “ La droga come anche la pornografia ed altre forme di consumismo, sfruttando la fragilità dei deboli, tentano di riempire il vuoto spirituale che si è venuto a creare”(spirituale ,affettivo la ricerca di sentimenti autentici di Amore).

CON LA PORNOGRAFIA SPRUTTANO LA NOSTRA FRAGILITTA’ PER RENDERCI CONSUMATORI DI CIO' CHE CERTAMENTE NON GIOVA AL NOSTRO BENE MA SOLO AL VILE ARRICHIMENTO DI UNA LOBBY DEDITA AL MALE CHE SEDUCE,APPROFITTANDO DELLE DEBOLEZZE, E INFINE CI DISTRUGGE.

Le conseguenze dell'abitudine alla masturbazione, non sono scritte sui MODERNI libri universitari(erano scritte su quelli di una volta), alla lunga, ma  meno lunga di quanto si possa pensare, l’eccessivo e maldestro utilizzo delle facoltà sessuali procurerà degli effetti che influenzeranno profondamente sul nostro corpo, sulla nostra mente, sulla nostra possibilità di costruire una armoniosa relazione d’Amore e inoltre sul nostro spirito. Qui di seguito elencate alcune ricerche relative gli effetti degli  eccessi sessuali soprattutto quelli conseguenti all'uso eccessivo e ripetuto dell'attività masturbatoria :

Nel Trattato italiano di Urologia, Volume 2 del prof. Michelangelo Sorrentino del 1960 - sta scritto che la prostatite è rarissima prima della pubertà e ciò si spiega perché come cause predisponenti le principali sono la masturbazione, gli abusi sessuali e solo in rari casi l’equitazione e il ciclismo

Nel volume 42 Urologia della società Italiana di Urologia si cita una ricerca del prof. Junker che su 44 pazienti affetti da prostatite cronica con conseguenze urinarie e sessuali (disuria, impotenze, infertilità, eiaculazione precoce) la ricerca afferma che nell’80% dei casi i pazienti avevano una storia di abitudine alla masturbazione o differenti eccessi sessuali. (sono libri di alcuni decina fa ormai purtroppo dimenticati).

Tilden il più grande medico igienista affermava che: gli eccessi sessuali perpetrati nel tempo rendono le infezioni croniche e di difficile guarigione, i tessuti non si rigenerano il corpo si indebolisce e invecchia in modo prematuro portando in breve tempo a sofferenze e morte prematura.(il dott. Tilden ha curato e seguito per molti decenni nella sua clinica decine di migliaia di pazienti usando alimentazione naturale e il digiuno)

Molti malati di Aids sono ex pornostar o persone con disordinate abitudini sessuali, tanti scienziati affermano che come anche il Dr. Gordon Stewart, Professore Emerito di Salute Pubblica, University of Glasgow:
"L'AIDS è una malattia comportamentale. E' multifattoriale, causata da molti attacchi contemporanei al sistema immunitario, quali le droghe, l'abuso di medicinali,gli abusi fisici(sessuali), le classiche malattie sessuali, ed infezioni virali multiple." (Spin June 1992)

Spesso , come è stato descritto sopra i ragazzini/e che presentano mani tremanti, occhi infossati e poco luminosi, che sono pallidi debolucci, nervosi, apatici, solitari, sono dediti alla frequente pratica masturbatoria!

L’attività sessuale come anche la masturbazione stimolano la produzione di testosterone e conseguentemente promuovono ulteriore desiderio e potenza sessuale, bene anche questo è un sano naturale effetto fisiologico per promuovere in certi periodi la procreazione ma al contrario una costante stimolazione procura un continuo deturpamento nella capacità di generare testosterone, pertanto gradualmente i livelli tenderanno a diminuire procurando nefasti effetti sul corpo e invecchiamento precoce, il testosterone è uno dei principali ormoni che promuovono la giovinezza, la forza muscolare e la salute in generale! Se lo sfruttiamo!? Tutto ha un limite…. Non dobbiamo mai arrivare neanche lontanamente vicini ad esaurire le nostre capacità generatorie! Il corpo ha propria intelligenza e un suo scopo originario naturale, se utiliziamo la sessualità e il corpo non come mezzo di generazione e donazione di se ma come "strumento di piacere" otteniamo come risultato un accerazione del nostro invechiamento una trasformazione innaturale del corpo tanto più marcata quando più frequentemente e precocemente usiamo le facoltà generatorie per scopi non conformi alle leggi naturali.

Nel liquido seminale(il seme-frutto dell'uomo) il corpo pone tutto il meglio che ha a disposizione per garantire la vita degli spermatozoi, nel liquido seminale viene trasmessa la Vita per questo è quando di più importante la natura abbia creato è un estratto di VITA. Nel liquido seminale insieme al dna ci sono concentrazioni elevate di elementi preziosi che vengono forniti soprattutto dal sangue quali aminoacidi, lecitina, zinco, fosforo, vitamine, MELATONINA, ormoni ecc… Tutti sperimentiamo la stanchezza e il desiderio di riposo dopo l'eiaculazione, conseguenza del fatto che il corpo ha impegnato ogni sua parte e funzione per dare il meglio di se in quella "sostanza" che DEVE portare nuova vita, dave garantire la sopravvivenza della specie sulla terra è il prolungamento di noi stessi! Se impariamo ad osservare la natura anche  quando cerchiamo una risposta  ne ricaviamo con grande probabilità la risposta più vera, se cerchiamo su informazioni prodotte dall'uomo con molta probabilità otteniamo menzogne e verità parziali e mai del tutto imparziali.Dobiamo imparare nuovamente ad ascoltare la saggezza interiore, inizia a farlo anche tu che leggi ascolta la voce che dentro di te  già sa la verità.

Qui troverai un'appoggio concreto e soprattutto la razionale smentita a quanto molti “esperti” potrebbero dirci.

Sotto sono elencati molteplici studi che dimostrano come l'eccessiva masturbazione possa portare a, depressione, prostatite eiaculazione precoce e impotenza assoluta già in giovane età. Alcuni conseguentemete a masturbazione eccessiva sono diventati impotenti soffrono di eiaculazione precoce prostatite anche in prossimità dei venti anni!!

References on Masturbation Study and Research

 

 

 

 

Unveiling the secrecy behind masturbation.

 

Masturbatory guilt leading to severe depression
anderectile dysfunction.

Meyer TL | Cheng TL
Pediatr Rev (United States) | Apr 2002 | 23(4) p148-9

Chakrabarti N | Chopra VK | Sinha VK
J Sex Marital Ther (United States) | Jul-Sep 2002 | 28(4) p285-7

 

 

 

Langstrom N, Grann M, Lichtenstein P Genetic
and environmental influences on
problematic masturbatory behavior in children:
a study off same-sex twins.

Endocrine response to masturbation-induced
orgasm in healthy men following a 3-week sexual abstinence.

Langstrom N | Grann M | Lichtenstein P
Arch Sex Behav (United States) | Aug 2002 | 31(4)
p343-50

Exton MS | Kruger TH | Bursch N | et al.
World J Urol (Germany) | Nov 2001 | 19(5) p377-82

 

 

 

A new surrogate variable for erectile
dysfunction status in the Massachusetts male
aging study.

Masturbation mimicking seizure in an infant.

Kleinman KP | Feldman HA | Johannes CB | et al.
J Clin Epidemiol (England) | Jan 2000 | 53(1) p71-8

Deda G | Caksen H | Suskan E | et al.
Indian J Pediatr (India) | Aug 2001 | 68(8) p779-81

 

 

 

The clinical outcome of childhood masturbation.

Sexual dysfunction: a neglected complication of
panic disorder and social phobia.
Figueira I, Possidente E, Marques C, et al.

Unal F
Turk J Pediatr (Turkey) | Oct-Dec 2000 | 42(4) p304-7

Arch Sex Behav (United States) | Aug 2001 | 30(4)
p369-77

 

 

 

Inappropriate masturbation and schizophrenia.

Masturbation and its relationship to sexual activities
of young males in Korean military service.

Brooks JO | Waikar MV
J Clin Psychiatry (United States) | Jun 2000 | 61(6) p451

Choi YJ | Lee WH | Rha KH | et al.
Yonsei Med J (Korea (south) | Apr 2000 | 41(2) p205-8

 

 

Mirtazapine for excessive masturbation in an adolescent with autism.

Female masturbation masquerading as
abdominal pain.

Nguyen M | Murphy T
J Am Acad Child Adolesc Psychiatry (United States) |
Aug 2001 | 40(8) p868-9

Couper RT | Huynh H
J Paediatr Child Health (Australia) | Apr 2002 | 38(2)
p199-200

 

http://ktk.ru/~cm/contin.htm In questo sito sono visibili I risultati interessanti di molte ricerche scientifiche inerenti il valore positivo per la salute della continenza sessuale ,e gli effetti di un esaurimento sessuale dovuto ad eccessi. (la pagina è in inglese per chi non è pratico per comprendere il significato è sufficiente tradurla col traduttore automatico di google o di internet explorer).

Per comprendere ancora  meglio gli effetti di un uso disordinato e  non naturale della sessualità utiliziamo un ulteriore paragone. immaginiamo una pianta e la sua naturale crescita e riproduzione, in natura dopo lo sviluppo la piantina diventa adulta si rinforza quando è robusta, solida è pronta per riprodursi fruttifica periodicamente, stimolata dal sole e dalle stagioni. Adesso immagina _(avendo i mezzi si potrebbe anche sperimentare) che iniziamo a stimolarla costantemente in maniera artificiale dandole molte concime aggiungendo ormoni e luce artificiale, tutto questo per produrre più frutti e più velocemente e tutto l'anno. La conseguenza di un azione artificiale ripetitiva e costante ancor peggio se anticipata rispetto alla piena maturità comporterebbe di sicuro l’esaurimento della stessa in un tempo anticipato rispetto il proprio ciclo di sviluppo, sino all’indebolimento e la malattia. Lo stesso esperimento si potrebbe fare costringendo un animale ad esempio un pennuto a produrre costantemente uova stimolandolo con condizioni non naturali e non fisiologiche anche questo alla fine esaurirebbe in un periodo certamente inferiore alle proprie naturali aspettative di vita e di fertilità, esaurirebbe prima la capacità di produrre uova(seme frutto) e infine si ammalerebbe. L'uomo produce costantemente spermatozoi questo certamente non significa che bisogna espellerli costanmente con la masturbazione!!! la produzione costante è una esigenza fisiologica perchè siamo "programmati" per riprodurci in qualsiasi momento se ci sono le condizioni ma non in tutti i momenti, il corpo ha un suomo sistema efficace di produzione maturazione e smaltimento degli spermatozoi "maturi non utilizzati".
Anche l’uomo, come gli altri essere viventi, ha le sue regole naturali e andare costantemente contro natura, senza eccezioni,  è fonte di negative conseguenze fisiche. Tutti siamo consapevoli che ogni eccesso ci danneggia, troppo cibo, troppo lavoro, soprattutto se carico di tensioni ecc. Ci danneggiano tutti gli atteggiamenti e le abitudini che non sono attinenti alle normali funzioni fisiologiche necessarie alla vita, il fumo, le droghe, alcool e anche la sessualità scomposta e disordinata Non è una deroga alla regola, il fatto che alcuni resistono per decine di anni anche ad abitudini che non rispettano l'igiene e le funzioni naturali. Alcuni soggetti hanni una tempra più robbusta, ne consegue che se vivono in maniera sana avranna una vita lunga e in salute. L'uomo nelle giuste condizioni potrebbe vivere sino a 120 anni anche in buona salute!(questo è dimostrato dalle più recenti ricerche in materia di longevità). Sin da piccoli ci hanno insegnato  che  ogni eccesso e ogni atto non fisiologico  se non utile alla vita fa male!
La masturbazione a cosa ci serve?
Il buon cibo fresco e sano ci porta energia e salute,l’aria pura ma anche il sesso all’interno di una coppia soprattutto se accompagnato da un sentimento.
Ti chiederai ma quando può essere considerato un eccesso, quante volte al mese a settimana?
La risposta non risiede in nessun numero ma nel buon senso e soprattutto nel rispetto dei cicli e delle leggi  naturali, in natura infattiil sesso è la funzione più importante di ogni uomo perché è quella che garantisce la sussistenza della specie, gli animali che, beati loro, non sono affliti da deviazioni e dipendenza ci insegnano i sani principi. L’atto sessuale in natura è generalmente più frequente in alcune stagioni intervallato da lunghi riposi.. Gli animali si accoppiano solo se in perfetta salute, è un solo atto, non molteplici vicini.
I medici tradizionali Cinesi nella loro straordinaria e saggia cultura tramandata da millenni e nella loro ancora attuale e stimata oltre che valida conoscenza e pratica dell'arte medica illustrano la sessualità come un dono da preservare e custodire per una lunga vita. La medicina cinese consiglia di evitare gli abusi, affermando che gli eccessi sessuali portano ad indebolimento degli organi principali del controllo del sangue e della vitalità, i reni, come anche degli organi sessuali e in generale di tutto il corpo.L’energia sessuale in buona parte si rigenera ma richiede i suoi tempi e non è uguale per tutti, se proprio vogliamo dare una regola generale possiamo dire che tutti i giorni o quasi e in tutte le stagioni non è naturale pertanto non è sano eiaculare.


LE "REGOLE" INDICATE SOTTO DALLA TRADIZIONE MILLENARIA CINESE, PER PRESERVERE L'ENERGIA E LA SALUTE CON UN USO EQUILIBRATO DEL SESSO,  DEVONO SOLO SERVIRE PER FARCI RIFLETTERE, E L'ATTO SESSUALE, VISSUTO IN ARMONIA IN UNA RELAZIONE DI COPPIA NON AVRà MAI MODALITà TEMPI OLTRE CHE SIGNIFICATO DELLA MASTURBAZIONE COME DIPENDENZA...PERTANTO NON COMPORTA DANNI  ALLA SALUTE MA AL CONTRARIO BENESSERE.
Un aforisma del VI secolo d.c. recita:
A 20 un rapporto ogni quattro giorni
A 30 ogni otto
A 40 ogni sedici
A 50 ogni venti
A 60 ogni mese
A 70 se si sta bene e quando capita
Una nota aggiuntiva afferma che: gli eccessi sessuali (rapporti senza amore o con partner anziani, o rapporti sessuali con partner di cattivo umore) producono dissipazione e "rottura dell'Energia", con traspirazione incessante o al minimo sforzo, oppressione toracica, astenia, palpitazioni tristezza.


Nessuno è contrario nel sostenere che la condivisione e l'attività sessuale fa bene! Se per attività si intende con la propria compagna nell’atto completo e naturale allora non possiamo che essere d’accordo.  Pensiamo per un istante come sarebbe una naturale attività sessuale di coppia;  Tutti i giorni?quando uno dei due è stanco o stressato? Quando lei è incinta? quando siamo infreddoliti dal clima? . ecc a conti fatti una felice e sana naturale sessualità non avrebbe di sicuro i numeri di una attività paragonabile al vizio della masturbazione. Inoltre, ma non meno importante, in quel caso l'energia sessuale sarebbe alimentata dalla gioia della relazione intima dei due corpi che si amano.
E' indispensabile quindi comprendere che il corpo non è “programmato” per una stimolazione sessuale come quella che si effettua con la masturbazione dove viene stimolato tra l’altro tutto il apparato genitale con una modalità innaturale,infatti le erezioni troppo prolungate le lunghe attese prima della eiaculazioni congestionano la prostata e tutto l'apparato urinario incluso i reni. Ne consegue  che in un periodo più o meno breve la prostata si infiamma in maniera prima acuta poi cronica, non produce in modo efficace il prezioso e ricco liquido che mantiene vitali gli spermatozoi. La prostata è un piccolo ma delicato e importante organo il più determinante per la funzione sessuale. Purtroppo quando la prostata non è sana i  sintomi di cattivo funzionamento giunguno solo quando il danno è abbastanza profondo per questo la guarigione e molto difficoltosa e molto spesso non guarirà mai del tutto. Se fai una ricerca su internet vedrai come tanti ragazzi affetti da prostatite si disperano tra innumerevoli  consulti e terapie mediche senza trovare una soluzione definitiva al loro problema prostatico.
http://www.aispep.it
La prostata danneggiata procura una seria di importanti e invalidanti fastidi urinari, difficoltà di minzione, necessità di urinare molto spesso, anche più volte la notte, inoltre SEMPRE deficienze sessuali principalmente eiaculazione precoce o precocissima con conseguente impossibilità a vivere un sano rapporto sessuale, impotenza e infertilità.
Sempre cercando su internet troviamo alcune ricerche scientifiche che concludo che una pratica costante e ripetuta della eiaculazione preserva dal cancro alla prostata in età adulta e allio stesso modo troviamo delle ricerche che affermano il contrario... La conclusione è sempre la stessa non basarsi sulle ricerche ma sul buon senso e l'osservazione della natura!
Se leggi tra le testimonianze inserite vedrai meglio le conseguenze reali tramite esperienze vissute da tanti ragazzi.
Una ulteriore conseguenza fisica degli eccessi sessuali e della masturbazione compulsiva, che non si può evidenziare dai comuni esami clinici,  ma che certamente è un serio effetto negativo sulla nostra salute e collegato direttamente all'utilizzo di materiale pornografico poichè questo  è un potente legante che in maniera subdola attrae la nostra mente. Conseguentemente all'attrativa mentale derivante dalla visione di immagine di sesso, la pratica della masturbazione anziché perdere di interesse viene continuamente stimolata e abbastanza velocemente quasi incoscientemente allentiamo  il controllo sula nostra volontà cosi da ricadere sempre con maggiore frequenza in quello stato di semi coscienza alla ricerche di un minuto di vuoto piacere….che poi si trasforma in dispiacere.
Come per le altre dipendenze °(droghe, alcool, gioco ecc)la masturbazione e l’eiaculazione inizialmente stimola il sistema neuro endocrino successivamente il corpo è la mente si rilassano, viviamo una sensazione piacevole conseguentemente alle endorfine che si formano, ma la dipendenza si instaurerebbe difficilmente senza LA CONCOMITANTE VISIONE DI MATERIALE PORNOGRAFICO
La masturbazione quando con gli anni diventa principale mezzo di sfogo e dipendenza… ancor peggiò se stimolata dai visioni a carattere pornografico, tanto da impedire un sano l’impegno per la crescita e il cambiamento e la maturazione ci impedisce di superare tutti i conflitti le timidezze e le paure tanto da allontanarci dalla possibilità di vivere una sana relazione affettiva stabile.
Potresti porti la domanda seguente: se uno ha un impulso, un forte desiderio e non ha una compagna/o e neanche la forza di resistere cosa dovrebbe fare?... questo è probabile accada anche perchè siamo letteralemmte BOMBARDATI DA IMMAGINI Di SESSO ed è anche fisiologico che periodicamente si senta un impulso sessuale. Alcuni resistono tranquillamente in attesa di vivere la sessualità di coppia altri invece non riescono, ma pensaci bene, questo impulso naturale fisico e non mentale quante volte ci capiterebbe con quale frequenza?. In verità non spessissimo! Quindi l’eccitazione e l’eiaculazione procurata costantemente dalla masturbazione, soprattutto quando ricercata e stimolata artificialmente e frequentemente dalla visione di immagini pornografiche,è una abitudine che inganna la mente e poi il corpo,  soffoconde le sane pulsioni.
I nostri padri i nostri nonni ecc.. anche loro avevano pulsioni sessuali immagino più forti delle nostre e anche loro a volte stringevano i denti… anche loro spesso erano timidi insicuri impacciati e quindi avevano difficoltà a conquistare una donna o a relazionarsi, ma "beati" loro non avevano la” possibilità” di collegarsi ad internet , di comprare una rivista o peggio ancora un video , loro non avevano modo di stimolare la mente fino al punto di creare una dipendenza. I nostri nonni non potevano Ricercare un sito porno e vedere immagini che gli procuravano un senso di eccitazione, loro aspettavano e custodivano la loro potenza e il loro desiderio per la futura donna e nel contempo crescevano si irrobustivano diventando più forti sino a superare le insicurezze e renderli pronti all'amore e alla crescità ed assistenza dei figli, il frutto del loro amore! La dipendenza dalla masturbazione ci fa diventare sempre più deboli psicologicamente e anche vigliacchi! E si!.....
Dobbiamo perdonarci, e pian piano dobbiamo imparare ad amarci… ma MAI coprire i nostri errori… se arriviamo a questa conclusione siamo prossimi alla guarigione, dobbiamo imparare a guardarci dall’esterno come ci osserva la nostra libera Coscienza…mai negare a noi stessi che il male fa male e che siamo liberi di scegliere di impegnarci con umiltà e coraggio per il cambiamento o continuare nelle stesse vie.....ma COSCIENTI CHE IL MALE FA MALE! E LA PORNOGRAFIA E’ UN MALE!
L’energia sessuale è la più potente meravigliosa ,ma non infinita,energia che ci fornisce la forza per superarci, PER RENDERCI MIGLIORi, per creare VITA DALLA NOSTRA VITA .SPRECARE L’ENERGIA SESSUALE CI SVUOTA CI IMPEDISCE DI VIVERE IN MANIERA PIENA E FECONDA, DIFFICILMENTE CHI HA SPERPERATO L'ENERGIA SESSUALE CON COSTANTE E CONTINUE EIACULAZIONI ANCHE PER DIVERSI ANNI POI RIUSCIRA A MANTENERE IL VIGORE NECESSARIO PER COSTRUIRE UNA FAMIGLIA ED ESSERE UN PADRE FORTE E SICURO. NON ESISTE UN FARMACO O UNA QUALSIASI MODALITà CAPACE DI RIDARCI INTEGRALMENTE LA VITALITà PERDUTA!!!!!
L’energia sessuale ci sostiene è l’energia della vita, non solo AMORE e procreazione, ma è il combustibile che alimenta la nostra forza e volontà per il raggiungimento di ogni sano obbiettivo, in maniera differente per ogni uomo… dedizione alla famiglia dedizione alla Fede in Dio, dedizione all’arte …alla poesia..al lavoro..ecc

 

MADRE TERESA DICEVA: "SIAMO CREATI PER COSE Più GRANDI, SIAMO CREATI PER AMARE ED ESSERE AMATI."

 


"Tendere a ciò che sai essere un piacere fine a se stesso e privo di sentimento è anche essere In bilico tra Ciò che ti da un’idea di libertà ..ma che poi imprigiona la realtà..e ti toglie VITA e serenità!"


Quello che hai letto probabilmente è stato solo una conferma di quando già la tua ragione ti sussurrava, adesso puoi essere maggiormente consapevole circa la sofferenza che può giungerti se non si inizia un cammino per il ritorno alla libertà e alla rinascita! Essere consapevole e non nascondersi in "comodi" e pericolosissimi pensieri del tipo "ma che! io posso smettere quando voglio, adesso vado avanti, oppure ma che! non può essere poi cosi negativo...è solo un passatempo..."   Rimandare procrastinare è l'errore più grande.  Insieme al tuo impegno costante e convinto, poichè la guarigione passa sempre da un atto di arresa alla verità e poi da una presa di posizione da una scelta volontaria., ci possono venire in aiuto le esperienze di chi come noi avendo già vissuto tale esperienze, conosce la realtà e i mezzi per superare l'abitudine nociva. RIUSCIRAI A VINCERE, COME NOI. Come tanti che già hanno iniziato il cammino.


Possiamo superare l'abitudine con diverse modalità ma la tentazione è dura a svanire per quello dobbiamo essere perseveranti e se ricadiamo, senza scusa riprendere il cammino per la liberazione, tante volte quante sono le cadute!


La rinascità parte dal seme che è il nostro dubbio e il nostro dolore, germoglia  con la ricerca e l'accettazione della verità,  cresce per mezzo della nostra volonta e fiorisce col nostro costante impegno!


Deuteronomio 30,15-20(LE PAROLE DI DIO) LA VIA MAESTRA LA VERITA'
15 Vedi, io pongo oggi davanti a te la vita e il bene, la morte e il male; 16 poiché io oggi ti comando di amare il Signore tuo Dio, di camminare per le sue vie, di osservare i suoi comandi, le sue leggi e le sue norme, perché tu viva e ti moltiplichi e il Signore tuo Dio ti benedica nel paese che tu stai per entrare a prendere in possesso. 17 Ma se il tuo cuore si volge indietro e se tu non ascolti e ti lasci trascinare a prostrarti davanti ad altri dèi e a servirli, 18 io vi dichiaro oggi che certo perirete, che non avrete vita lunga nel paese di cui state per entrare in possesso passando il Giordano. 19 Prendo oggi a testimoni contro di voi il cielo e la terra: io ti ho posto davanti la vita e la morte, la benedizione e la maledizione; scegli dunque la vita, perché viva tu e la tua discendenza, 20 amando il Signore tuo Dio, obbedendo alla sua voce e tenendoti unito a lui, poiché è lui la tua vita e la tua longevità, per poter così abitare sulla terra che il Signore ha giurato di dare ai tuoi padri, Abramo, Isacco e Giacobbe».

Inqueste pagine troverai una guida, ma ricordati di rileggere spesso questa pagina, perchè nella tua mente non sbiadisca la luce della verità!

 

Tutto passa da tre parole e il loro valore.. consapevolezza - Decisione - volonta ... siamo liberi! questo è il dramma ma anche la nostra possibilità! Dio però l'istante successivo alla nostra decisione ci tiene d'occhio e ci accompagna nel cammino con la sua miseericordia e la sua benedizione! Con la Preghiera possiamo vincere le nostre tendenze negative, il nostro passato e il dolore della nostra vita e RINASCERE!

Per qualsiasi informazione e/o richiesta scrivere a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

New layer...

©2017  Rinascere senza porno