logotype
image1

Testimonianze


Cerchiamo amore!

ho trovato l'amore di Dio e l'amore umano quando mi sono liberato di ciò che mi faceva male, quando ho perdonato Dio, i miei genitori, me stesso! quando la sofferenza mi ha fatto dare il giusto valore alla sessualità!! Guardiamo in faccia la realtà! In tantissimi finiamo nella trappola della pornografia, iniziamo un cammino di rinascità! io ci sono riuscito e grazie al mio passato oggi credo di essere più giusto anche se ancora vi è molto da camminare , ma la strada è lunga quando tutta la vita! quello che conta e cercare il bene , cercare Dio! e andare oltre! la preghiera nei momenti buoi è arrivata in cielo e mi ha riportato nella terra più umile!. Oggi sento di essere meno egoista e pronto ad un vero rapporto d'amore e condivisione di vita! Il male il demonio sono realtà e approfittano delle nostre debolezze per condurci nelle vie errate ma alla fine il bene trionfa! andiamo avanti insieme uniti ! Pregio per chi si trova incosapevole vittama di un mondo a luci nere! Voi pregate per me!

un abbraccio forte

S.C.

*********************************************

Ciao a tutti mi chiamo Roberto ho 29 anni e sono un pornodipendente.la mia storia con il rapporto con la pornografia inizia da adolescente quando allora non vi era internet , telefonini e lettori DVD. la pornografia si trovava nei giornali e nelle videocassette.mi ricordo che avevo 12 anni e avvertivo sempre dentro di me un certo disagio nei confronti degli altri come se mi sentivo inferiore al mondo mentre gli altri compagni,pensavo che fossero più fortunati di me o più privilegiati.questo senso di frustrazione mi portava all'isolamento e quindi a una sorta di autolesionismo mentale e di animo che poi scoprii nella pornografia una cura ,l'alienazione di me stesso.ecco che come tutti i giovani ci si scambiava il materiale nei giornaletti o nelle videocassette.cominciando a consumare questo materiale provavo delle emozioni forti,intense che mi facevano fuggire dalla realtà da me stesso.non riuscivo ad accettarmi come un ragazzo normale al mondo e agli altri.la pornografia mi faceva sentire un playboy,facendomi immaginare di fare sesso con quanto e come volevo nelle attrici.questo vizio nascosto lo tenni per molti anni,nascondendo le videocassette e i giornali in cantina e masturbandomi di frequente in modo che potevo fuggire dal senso di disagio che avevo.alcuni dei miei coetanei facevano uso di cannabis ,chi di alcol e io invece di pornografia.verso il 1999,mio fratello acquistò un pc e con esso il modem per internet.avevo sentito parlare sempre tra i giovani che su internet girava molto materiale pornografico.un giorno un mio amico mi consiglio un sito dove si potevano vedere tanti filmati e immagini gratuitamente.li comincio il mio martirio per molti anni perché' seguivo quel sito per molte ore,certe volte passandoci nottate sane.mi sentivo sempre più solo.il mio rapporto con gli altri si allontanava sempre di più e la gente cominciava pure a darmi fastidio.il rapporto con le ragazze era pari a 0 e passavo molto del mio tempo libero dietro al monitor cercando il video più perverso e nel frattempo masturbandomi.non c'era nessuna via d'uscita.da un lato volevo finirla ma dall'altro mi ritrovavo sempre davanti ai video a masturbarmi.diciamo che la mia vita era diventata incontrollabile.dicevo a me stesso che era sempre l'ultima volta ma alla fine ci ricascavo sempre con numerosi sensi di colpa.mi sentivo sempre vuoto e più solo,disagiato,smarrito,inferiore.la pornografia da un lato mi emozionava ma dall'altro mi buttava giù sempre di più.un giorno per puro caso trovai su Google un forum di auto-aiuto dove c'era chi soffriva come me.ce ne erano tanti.quel forum fu per ma un ancora di salvezza.comunicavo scrivendomi con altri dello stesso problema e per un certo periodo mi aiutò.però alla fine mi ritrovavo sempre da solo.ci voleva un aiuto concreto una persona in carne ed ossa un amico qualcuno che mi capisse.dopo un po' di tempo lasciai quel forum perché' il solo scrivere e leggere non mi portavano a rompere la solitudine in cui ero finito.mi ricordo che c'era uno di quel forum che lasciava sempre il suo numero di cellulare.io me lo memorizzai nel telefono.una notte come altre altre ricaddi.mi alzai al mattino come sempre morto nell'animo.decisi di inviare un sms a quel tale che aveva lasciato il numero.lui mi chiamò e cominciammo a parlare,confortandomi e dandomi coraggio su come affrontare la dipendenza e le relative ricadute.mi sentii rafforzato dopo quella chiamata.dicevo tra me e me che qualcosa stava funzionando.dopo quella telefonata io però non mi feci più sentire,perche' pensavo fosse solamente una telefonata amichevole,senza capire invece che si trattava di vita o di morte. dopo ancora ricadute e masturbazione.una sera di agosto mi ricordo che ricaddi per tutta la notte con masturbazioni compulsive.visione di materiale omosessuale,.ormai la mia perversione era aumentata a dismisura e anche se non ero omosessuale nella vita cercavo sempre video più perversi per potermi eccitare.ormai la mia perversione era arrivata oltre per potermi eccitare.come nella droga si cerca sempre la sostanza che sballi di più io l'avevo trovata invece nella pornografia.l'indomani mattina un nuovo sms all'amico.lui come sempre mi chiamò.parlammo della mia ricaduta.lui mi consigliò che era bene farsi sentire spesso al telefono per rompere la solitudine e cercare aiuto.lui cominciò a chiamarmi più volte al giorno per farmi da amico e confortarmi,dandomi consigli.vidi che il parlare cominciava a funzionare.chiama oggi,chiama domani cominciammo a diventare amici nella lotta alla pornografia.quando sentivo che stavo per cadere telefonavo e la tentazione passava.diventammo amici e ci incontrammo pure.all'incontro mi parlò di un programma e stile di vita per tutte le dipendenze di cui lui lo usava già da anni dato che era pure un alcolista.il programma dei 12 passi.questo meraviglioso programma  che mi fece diventare amico di Dio del mondo di me stesso degli altri.mi regalò dei libri sullo stile di vita degli alcolisti,dicendomi che la dipendenza qualsiasi essa sia è una malattia che abbiamo ma possiamo conviverci fermando la compulsione e quindi normalizzarsi nella vita.i sensi di colpa i sensi di inferiorità cominciarono a svanire e con esso quindi scompariva la via di fuga con il porno.l'egoismo lo sostituì con l'altruismo.quindi mi diedi da fare per aiutare il prossimo.vedevo che più mi dedicavo al mondo e più la compulsione si allontanava.quel senso di vuoto e solitudine cominciava a sparire.mi avvicinai agli altri alla chiesa.ora eccomi qua a scrivere questa testimonianza.sono malato e mi sono accettato e accettandomi ho capito la mia soluzione al problema,affidandomi al mondo e a Dio.fino ad oggi sono libero ma sempre un giorno alla volta perché' la pornografia,come l'alcool,come la droga sta sempre dietro l'angolo.il problema sta nella mia testa ma oggi stesso posso decidere di sentirmi normale  non ammazzandomi e illudendomi dietro alla pornografia.un abbraccio Roberto.come il mio amico lasciò il numero e mi salvò ,lo lascio pure io per chi vuole parlare o essere ascoltato 3488864089.Un caro saluto

 

©2017  Rinascere senza porno